WooCommerce XPay Subscriptions Addon

250.00

WooCommerce XPay Addon è un plugin per WordPress che dà la possibilità di effettuare i pagamenti ricorrenti mediante XPay.

Il plugin richiede che nel sistema siano presenti i plugin:

Il plugin WooCommerce XPay è incluso nell’acquisto. Chi avesse già acquistato WooCommerce XPay può contattarmi per ottenere un coupon per lo sconto sull’acquisto di XPay Addon.

 

Funzionamento

Ogni prodotto creato con WooCommerce Subscription può prevedere o meno il pagamento di un prezzo iniziale, un periodo di prova gratuita o meno e un costo cadenzato giornalmente (ogni giorno, ogni due giorni, ogni tre, ecc), settimanalmente, mensilmente oppure avere un costo annuale. Utilizzando il servizio dei pagamenti ricorrenti di XPay purtroppo non è possibile effettuare pagamenti da 0 euro, quindi l’abbonamento deve per forza avere un costo iniziale maggiore di zero.

I pagamenti ricorrenti vengono schedulati dopo il primo pagamento manuale e attivati mediante il cron di WordPress quando arriva il momento del pagamento (a seconda di quando è stato schedulato il pagamento).

Per far partire un pagamento ricorrente è necessario che il sito sia visitato in una qualsiasi pagina oppure – e meglio – è necessario definire un cron di sistema che invochi quello di WordPress regolarmente (qui, ad esempio, https://rtcamp.com/tutorials/wordpress/wp-cron-crontab/ viene spiegato come fare).

Quando arriva il momento dell’esecuzione di un’azione schedulata, viene creato un nuovo ordine di rinnovo e viene processato automaticamente il pagamento, scalando i soldi dalla carta inserita dall’acquirente nel momento del primo pagamento; dopodiché viene creata una nuova azione schedulata il prossimo giorno X alle ore Y, che a sua volta ne creerà un’altra quando verrà eseguita, e così via.

Si noti che il plugin NON memorizza i dati completi della carta di credito che sono conservati in modo sicuro da XPay. Nel sito verrà mantenuta l’associazione carta-abbonamento, il numero nascosto della carta (solo le prime 6 e ultime 4 cifre) e la sua scadenza; per questo non è necessario che il sito abbia la certificazione di sicurezza PCI DSS.

 

Testing

Per il testing è possibile richiedere i parametri di test ad XPay al seguente indirizzo: https://ecommerce.cartasi.it/area-test

Per testare il funzionamento dei pagamenti ricorrenti è necessario creare un prodotto di tipo subscription (per maggiori informazioni visitare https://docs.woothemes.com/document/subscriptions/)

I pagamenti ricorrenti hanno un timing minimo di una giornata quindi, per poter effettuare i test senza per forza aspettare un giorno, gli sviluppatori di Woocommerce Subscription hanno introdotto un’opzione di debug descritta qui:

https://docs.woocommerce.com/document/testing-subscription-renewal-payments/

L’azione schedulata può essere così lanciata manualmente.

Per simulare il fatto che la carta possa scadere ho introdotto un’opzione nel plugin chiamata “Test fallimento ricorrenza” che è possibile abilitare nella pagina di configurazione del plugin per effettuare questo tipo di test.

 

Known Issues

Il servizio XPay non consente di effettuare ordini da 0€. Questo si traduce in:

  • Impossibilità di creare prodotti con un trial period o comunque con un costo iniziale di 0€.
  • Effettuare un cambio carta mentre un abbonamento è attivo.

Il primo punto potrebbe essere fastidioso per il venditore mentre il secondo punto potrebbe essere fastidioso per l’utente: finché il servizio XPay (non il mio plugin!) non consentirà di effettuare anche pagamenti da 0€ purtroppo non potrò farci nulla.

Quindi, quando la carta di un’acquirente sarà scaduta, non potendola sostituire prima, l’unica cosa che potrà fare sarà aspettare il momento del prossimo pagamento, ricevere un’email di pagamento fallito ed eventualmente procede al pagamento manuale. A quel punto la carta verrà sostituita e i pagamenti ricorrenti successivi verranno effettuati con quella nuova carta.

 

Ultimo aggiornamento == 14 Ottobre 2017 ==

 


Per poter utilizzare il form dei commenti di Disqus è necessario accettare l'utilizzo dei cookie di terze parti.